Print Friendly, PDF & Email

rinascita

Dacci oggi la nostra BCE misericordiosa

di Andrea Zhok

Comunque non se ne può davvero più.

Continua a girare ossessivamente sui media questa rappresentazione per cui l’Italia sarebbe stata misericordiosamente aiutata finora dalla BCE, ma che “non si può continuare a chiedere aiuti a sbafo ai partner europei“.

Si tratta, tecnicamente parlando, di un’idiozia.

1) Con il Quantitative Easing la BCE ha semplicemente deciso, con disastrosi quattro anni e mezzo di ritardo, di affrontare la crisi subprime come sarebbe stato il porco lavoro di qualunque Banca Centrale che si rispetti. Che non sia stato fatto prima è stato semplicemente uno scandalo, pagato a caro prezzo da molti popoli europei, e segnatamente da quello italiano.

2) I denari prodotti dalla BCE non sono stati tolti dalle tasche di nessun benefattore europeo. Sono fiat money creata dal nulla e immessa non nell’economia reale, ma nel sistema bancario, per stabilizzarlo; ed è per questa ragione che nonostante l’apparente massiccia immissione di liquidità, l’inflazione non si è praticamente mossa.

3) Per calmierare lo spread Draghi non avrebbe bisogno di tirare fuori un euro, basterebbe DICESSE di voler difendere la liquidità delle banche italiane e lo spread si dimezzerebbe a costo zero in una giornata. All’opposto, ciò che Draghi fa, in accordo politico con la Commissione, è di soffiare sul fuoco della speculazione, ribadendo ogni 48 ore che la BCE NON farà la Banca Centrale con l’Italia, e cioè che NON difenderà eventuali problemi di liquidità delle banche italiane. In sostanza la Banca Centrale cui fa riferimento l’Italia sta alimentando scientemente una corsa agli sportelli. (Roba da denuncia).

4) Quanto infine al ‘rischio paese’ quello che fa tentennare alcuni investitori privati non sono i fondamentali dell’economia italiana, che restano buoni, ma proprio il conflitto con i vertici dell’UE: si tratta dunque di un’incertezza tutta legata ad un contrasto politico. Continuare il giochino che fa finta di non vedere questo, puntando il dito sulla ‘manovra irresponsabile’ è semplicemente una presa di posizione politica, che non ha altro fondamento se non il desiderio di veder cadere il governo. E se nel processo ne va di mezzo il paese, tanto peggio.

5) Ciò che infine impressiona è che nonostante l’Italia sia esposta finanziariamente, e abbia consegnato le armi per difendersi finanziariamente ad attori politici ostili, la situazione resti finanziariamente così tranquilla.

Pin It

Add comment

Saranno eliminati tutti i commenti contenenti insulti o accuse non motivate verso chiunque.


Security code
Refresh